Libri Vincere la memoria, costruire il potere. Costantino, i Retori, la lode dell'autorita e l'autorita della lode Scaricare Gratis

Vincere la memoria, costruire il potere. Costantino, i Retori, la lode dell'autorita e l'autorita della lode - Alessandro Maranesi

Vincere la memoria, costruire il potere. Costantino, i Retori, la lode dell'autorita e l'autorita della lode


Ficha técnica


  • Titolo: Vincere la memoria, costruire il potere. Costantino, i Retori, la lode dell'autorita e l'autorita della lode
  • Autore: Alessandro Maranesi
  • Editore: Mimesis
  • I dati pubblicati: 19 Maggio '16
  • ISBN: 9788857533186
  • Formato del libri: EPUB, PDF, DOCx, TXT, MOBI, FB2, Mp3
  • Numero di pagine: 692 pagine
  • Idiomas: Español
  • Valoración: ★★★★★
  • País: España
  • Dimensione del file: 44MB

Sinossi di Vincere la memoria, costruire il potere. Costantino, i Retori, la lode dell'autorita e l'autorita della lode Alessandro Maranesi:

Nella complicata situazione in cui si era trovato l'Impero romano dopol'abdicazione di Diocleziano nel 305 d.C., chiunque avesse voluto tornare aesercitare un potere stabile e duraturo aveva bisogno di essere riconosciutocome il leader indiscusso. Per raggiungere il potere in un'epoca di vorticosetrasformazioni e di lotte tra diverse fazioni e aree sottoposte al dominio diRoma non bastava la supremazia militare e serviva qualcosa in piu di unarappresentazione vincente della propria persona e delle proprie gesta. Neservivano almeno due. E quello che e riuscito a Costantino, le cui qualita evirtu cambiavano e si adattavano a seconda del pubblico cui era presentata lasua immagine pubblica. Anche per questo motivo egli fu la figura diriferimento dell'Impero per una parte consistente del IV secolo d.C. Ma chidecideva come rappresentare un imperatore in epoca tardoantica? Chi erano ichoice-architects del mondo costantiniano? E come gestire quellarivoluzionaria negazione della tradizione romana che passa sotto il nome diconversione di Costantino? Questo libro racconta come per costruire un nuovopotere sia necessario, soprattutto, vincere la memoria.
In the complicated situation in which was found the Roman Empire after the abdication of Diocletian in 305 a.d., anyone who wanted to return to stable and enduring exercise needed to be recognized as the undisputed leader. To reach the power at a time of swirling transformations and struggles between different factions and areas subject to the rule of Rome military supremacy was not enough and needed more than a winning representation of themselves and of their exploits. It needed at least two. And what managed to Constantine, whose qualities and virtues changed and adapted according to the audience which was presented her public image. For this reason he was the key figure of the Empire for a substantial part of the 4th century but who decided how to represent an emperor in the late antique period? Who were the choice-architects of Constantinian world? And how to manage that revolutionary negation of the Roman tradition that goes under the name of Constantine's conversion? This book tells how to build a new power is necessary, above all, win the memory.
Vincere la memoria, costruire il potere. Costantino, i Retori, la lode dell'autorita e l'autorita della lode EPUB
Vincere la memoria, costruire il potere. Costantino, i Retori, la lode dell'autorita e l'autorita della lode PDF
Vincere la memoria, costruire il potere. Costantino, i Retori, la lode dell'autorita e l'autorita della lode DOC
Vincere la memoria, costruire il potere. Costantino, i Retori, la lode dell'autorita e l'autorita della lode TXT
Vincere la memoria, costruire il potere. Costantino, i Retori, la lode dell'autorita e l'autorita della lode MOBI
Vincere la memoria, costruire il potere. Costantino, i Retori, la lode dell'autorita e l'autorita della lode FB2
Vincere la memoria, costruire il potere. Costantino, i Retori, la lode dell'autorita e l'autorita della lode MP3
Vincere la memoria, costruire il potere. Costantino, i Retori, la lode dell'autorita e l'autorita della lode Torrent

7 comentarios